it_ITuses_ESfr_FR

Dicono di noi

Articoli, Speciali e News Endosphères

La nuova frontiera della medicina estetica – IoDonna.it/novembre 2017

La nuova frontiera della medicina estetica è rigenerativa.

Basta con i visi da caricatura e i corpi esagerati. Il presente dell’estetica punta a rivitalizzare la pelle. E parte dai suoi stessi fattori di riparazione e crescita.

Ci sono nuovi fili che tirano su l’ovale, iniezioni anti doppio mento, microvibrazioni. E poi, i cosmetici giusti completano l’opera.

Dall’ultimo congresso di Medicina Estetica Agorà tenutosi a Milano, emerge un nuovo approccio al ringiovanimento viso-corpo. Ed è in linea con le tendenze di una bellezza sempre più naturale.

Cala quindi il sipario sui trattamenti che riempiono, gonfiano e stirano i lineamenti trasformando i volti in caricature. Mentre si apre la nuova frontiera della medicina estetica, rigenerativa, che punta a rivitalizzare la pelle. E parte dai suoi stessi fattori di riparazione e crescita. Ecco le novità.

Nuovi protocolli

Agisce sull’ipercontrattilità muscolare del viso, migliora il microcircolo e stimola i fibroblasti nella produzione di collagene ed elastina.

Si chiama EVA (Endo Vibrazione Ablativa) il nuovo protocollo per il ringiovanimeno del viso basato sulla Microvibrazione Compressiva:

tre le metodiche integrate nel protocollo che consentono una rigenerazione cutanea completa e sicura.

Il merito va ai nuovi tre manipoli. Sono dotati di sfere in gel brevettato e permettono di “lavorare” più in profondità e con maggiore efficacia e precisione sulla ruga. Evitano così il fastidio in zone delicate ed ossee. La prima fase, Face, leviga e rassoda l’ovale del viso. La Mas (microvibrazione ablativa sensorizzata) rinnova la pelle (con il peeling) e la illumina. La Vev (vibro elettro veicolatore) riduce borse e occhiaie. Si consigliano circa dodici sedute.

Costo: da 90 euro, 50 minuti. (Il costo può variare a seconda della tipologia di trattamento, della zona da trattare e dal tipo di centro a cui ci si rivolge). Info: endospheres.it

 

L’articolo completo su iodonna.it

 

Leave a Reply