it_ITuses_ESfr_FR

Dicono di noi

Articoli, Speciali e News Endosphères
endospheres viso

Antiage con le sfere magiche – Viversani/Novembre 2018

Endosphères Eva su Viversani di Novembre

Le sfere magiche antiage

Bisturi, aghi, calore…No grazie! Il protocollo per il viso di Endosphères Therapy riduce le rughe con una tecnica al 100% non invasiva e infonde un piacevole relax.

E’ giovanissima, ha un’anima hi-tech e promette di diventare amica delle donne (e non solo), visto che è capace di togliere anni al viso senza bisturi e, soprattutto, senza dolore.
Il suo nome? EVA (da Endo Vibrazione Ablativa), l’apparecchiatura modulare ultra sofisticata tenuta da poco a battesimo da Endosphères Therapy e intorno alla quale ruota un protocollo in tre fasi per rigenerare a fondo la pelle del viso, con un effetto subito visibile.
E’ un’apparecchiatura multitasking. Viversani la definisce “una e trina”: è un protocollo in tre fasi, è una metodica innovativa ed è un macchinario altamente tecnologico. In particolare, si tratta di un’apparecchiatura modulare, dotata di tre manipoli, che lavorano in sinergia, ognuno esercitando una funzione specifica senza mai dare fastidio o causare dolore, nè traumi alla pelle. Nelle prime due fasi del trattamento, il manipolo non sfrutta solo il potere delle tradizionali sfere in silicone anallergico (protagoniste dell’Endosphères Therapy) ma anche di una nuova tipologia di sfere in esclusivo gel brevettato, capaci di lavorare con maggiore efficacia e preciisone sulla ruga, evitando il fastidio in zone delicate o dove ci sono ossa.
Il protocollo Eva prevede che in ogni seduta che dura 40-45 minuti vengano combinate tre fasi, ma con un’intensità e una durata calibrate su misura, cioè attentamente selezionate dopo aver valutato sia le condizioni di partenza della pelle sia la sua tipologia e il livello soggettivo di sensibilità.
Una seduta, tre fasi…
– Si parte con la Microvibrazione Ablativa Sensorizzata per preparare la pelle; un manipolo munito di 60 microsfere in gel disposte su due assi inclinati genera un attrito sul tessuto, per esfoliare lo strato superficiale, eliminare le cellule morte e le tossine e, di conseguenza, ossigenare il tessuto cutaneo. Durante questa fase detox, la pelle acquista luminosità e compattezza.
– La seconda fase è la FACE, ovvero l’Endosphères Therapy sul viso, in una nuova versione. La classica Microvibrazione Compressiva qui viene esercitata dal doppio sistema di sfere in silicone anallergico e nel nuovo gel, più efficaci sull’ipercontrattilità muscolare, sul microcircolo locale e sui fibroblasti, stimolati ad aumentare la produzione di collagene e elastina.
– Nell’ultima fase, il dispositivo Vibro Elettro Veicolare sfrutta gli impulsi elettrici a onde quadre per attivare il metabolsimo cellulare e veicolare nella pelle sostanze specifiche, acido ialuronico in testa, in modo che arrivi a destinazione il 90% dei principi attivi ad azione antiage, riducendo la quantità di principio attivo utilizzato complessivamente. Grazie al VEV i principi attivi non sono assorbiti dal compartimento vascolare, evitando il rischio di tossicità e consentendo di usare qualsiasi molecola.
…e cinque azioni
Le  Microvibrazioni Compressiva trasmesse dai manipoli, più piccoli e maneggevoli, ringiovaniscono viso (e volendo collo e décolleté) non togliendo o aggiungendo qualcosa, ma stimolando processi fisiologici dell’organismo stesso. Ecco perchè i risultati sono naturali e le sedute priva di effetti collaterali, ma capaci di assicurare queste azioni.
Prima e dopo il trattamento
L’unica accortezza preliminare è di detergere bene il viso, togliendo ogni traccia di trucco.
Dopo la seduta, può comparire un lieve arrossamento dovuto alla vascolarizzazione dei tessuti e una sensazione di calore, effetti destinati a scomparire spontaneamente in una decina di minuti. La pelle appare visibilmente più luminosa e soda ma dopo qualche giorno si raggiunge il top del risultato. E’ consigliabile seguire un ciclo di almeno sei/otto sedute e i risultati sono già visibili dalla prima seduta.

Leave a Reply